Green Wall

Grazie per aver partecipato ad AutoStop!

Grazie per aver scelto di salvaguardare il paesaggio e l’ambiente del Garda Trentino lasciando la tua auto nel parcheggio. Con questo gesto, hai contribuito in modo concreto a ridurre le emissioni di CO2. È bello saper che siamo in tanti a impegnarci per far del bene alla natura che ci circonda!

Icon
Bg Boat Boat
Cloud Cloud Cloud Cloud Cloud
Cloud Cloud

I partecipanti

Supporter

Grazie a

che hanno contribuito a ridurre le emissioni di CO2

CO2 risparmiata
Equivale a

Bg
Cloud Cloud

SCRIGNO DI BIODIVERSITÀ

Il Garda Trentino è un territorio vario: dalle sponde del Garda, con il loro clima mediterraneo, si spinge fino alle cime delle Dolomiti di Brenta, con il loro grandioso paesaggio alpino. Con la tua partecipazione ad AutoStop ci aiuti a preservare questa straordinaria ricchezza, che abbiamo scelto di rappresentare con quattro alberi caratteristici del territorio, vere e proprie icone verdi del Garda Trentino:

OLIVO

Sarebbe difficile immaginare la sponda nord del Garda senza il grigio-verde delle chiome dell’olivo, che qui è coltivato da secoli. È una tradizione che risale ai tempi dei romani: l’olio extravergine di oliva è fin da allora “l’oro verde” del Garda Trentino.

LARICE

Oggi non è così diffuso, ma senza il larice la storia della Valle di Ledro non sarebbe la stessa. È proprio con il suo legno, infatti, che gli uomini dell’Età del Bronzo costruirono le loro abitazioni: un intero villaggio poggiato su oltre 12 mila tronchi.

NOCE

La presenza del noce nella zona del Bleggio risale ai tempi dei romani: da allora, fu coltivato con cura, perché rappresentava una fonte di ricchezza importante per le famiglie della zona. Oggi la noce del Bleggio è un Presidio Slow Food particolarmente gustoso.

VITE

Parliamo di una vite particolare, che si trova solo qui. È la Nosiola, da cui nasce l’omonimo vino bianco ma soprattutto, dai cui grappoli appassiti, si produce il Vino Santo Trentino DOC, orgoglio della Valle dei Laghi e di tutto il Garda Trentino.

OLIVO

Sarebbe difficile immaginare la sponda nord del Garda senza il grigio-verde delle chiome dell’olivo, che qui è coltivato da secoli. È una tradizione che risale ai tempi dei romani: l’olio extravergine di oliva è fin da allora “l’oro verde” del Garda Trentino.

LARICE

Oggi non è così diffuso, ma senza il larice la storia della Valle di Ledro non sarebbe la stessa. È proprio con il suo legno, infatti, che gli uomini dell’Età del Bronzo costruirono le loro abitazioni: un intero villaggio poggiato su oltre 12 mila tronchi.

NOCE

La presenza del noce nella zona del Bleggio risale ai tempi dei romani: da allora, fu coltivato con cura, perché rappresentava una fonte di ricchezza importante per le famiglie della zona. Oggi la noce del Bleggio è un Presidio Slow Food particolarmente gustoso.

VITE

Parliamo di una vite particolare, che si trova solo qui. È la Nosiola, da cui nasce l’omonimo vino bianco ma soprattutto, dai cui grappoli appassiti, si produce il Vino Santo Trentino DOC, orgoglio della Valle dei Laghi e di tutto il Garda Trentino.

Hai partecipato ad AutoStop?

Dicci cosa ne pensi: ci aiuterai a migliorare il progetto e i servizi per chi sceglie una vacanza senz'auto.

Trentino